QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Con la presente, considerata l’emanazione dell’Ordinanza Ministeriale n. 11 del 16/05/2020 relativa all’oggetto, si comunica quanto segue:

- I docenti contitolari della classe o del consiglio di classe procederanno alla valutazione finale degli alunni sulla base dell’attività didattica effettivamente svolta, in presenza e a distanza facendo riferimento a criteri e modalità deliberati dal collegio dei docenti.

- Gli alunni saranno ammessi alla classe successiva anche in presenza di voti inferiori a sei decimi in una o più discipline, che verranno riportati nel verbale di scrutinio finale e nel documento di valutazione.

- Nella scuola secondaria, nei casi in cui i docenti non siano in possesso di alcun elemento valutativo relativo all’alunno, per cause non imputabili alle difficoltà legate alla disponibilità di apparecchiature tecnologiche ovvero alla connettività di rete, bensì a situazioni di mancata o sporadica frequenza delle attività didattiche, già perduranti e per il primo periodo didattico, il consiglio di classe può non ammettere l’alunno alla classe successiva.

- Piano di apprendimento individualizzato: per gli alunni ammessi alla classe successiva in presenza di votazioni inferiori a sei decimi o comunque di livelli di apprendimento non adeguatamente consolidati, gli insegnanti contitolari della classe o il consiglio di classe predispongono il piano di apprendimento individualizzato in cui sono indicati, per ciascuna disciplina, gli obiettivi di apprendimento da conseguire o da consolidare ai fini della proficua prosecuzione del processo di apprendimento nella classe successiva nonché le specifiche strategie per il raggiungimento dei relativi livelli di apprendimento. Il piano di apprendimento individualizzato è allegato al documento di valutazione finale.

- Disposizioni per la valutazione degli alunni con bisogni educativi speciali: per gli alunni con disabilità certificata ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104, si procede alla valutazione sulla base del Piano Educativo Individualizzato, come adattato sulla base delle disposizioni impartite per affrontare l’emergenza epidemiologica. Per gli alunni con disturbi specifici di apprendimento certificati ai sensi della legge 8 ottobre 2010, n. 170, la valutazione degli apprendimenti è coerente con il Piano Didattico Personalizzato. Il piano di apprendimento individualizzato, ove necessario, integra i piani educativi individualizzati o i piani didattici personalizzati

- Documentazione per la famiglia: a conclusione dell’anno scolastico oltre al documento di valutazione finale verrà inviato, nei casi in cui sarà necessario, il piano di apprendimento individualizzato.

Con successiva comunicazione sarà data informazione rispetto alle modalità e alla tempistica di invio della suddetta documentazione.

Cordiali saluti.

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

Silvia Faggi Grigioni

In primo piano

URP

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "G. PADALINO"
VIA MICHELANGELO LANCI 2, 61032 FANO ( PU )
Tel: 0721801439
PEO: psic830007@istruzione.it
PEC: psic830007@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. psic830007
Cod. Fisc. 90020700416
Fatt. Elett. UFDVS6
IBAN (BCC FANO): IT 83 B 08519 24306 000000001798